venerdì 1 giugno 2012

Anteprima Lupo Alberto n° 324, giugno 2012

Cover di Silver!
 
SANTA IMPERFEZIONE
di Mei

L’unica
cosa
per
la
quale
valga
davvero
la
pena
di
vivere.

Testi e disegni di Silver!


Testi Silver, disegni di Giacomo Michelon!
LUPOTEST
Facile dire sono single. Più difficile riconoscerne la causa. Perché anche per questa condizione, come per un’altra che non citiamo, vale l’espressione ci sei o ci fai? In poche parole, sei

SINGLE PER SCELTA TUA O PER SCELTA D’ALTRI?
a cura dell’altare in ristrutturazione

Quali sono i (tuoi) sintomi dell’innamoramento?

a) Sogno, tremo, e balbetto.
b) Balbetto, sudo e scappo.
c) Scappo, corro e fuggo.

Ti sorride, siete seduti uno di fronte all’altra, in treno

a) Penso che se non fossi già ultra impegnato e strainnamorato e megafedele, magari… D’altra parte è così che è cominciata l’ultima volta.
b) Sorrido. In fondo, alla sedicesima fermata, non è compromettente.
c) Alzo lo sguardo per una frazione di secondo e dico “mi scusi, ma sto leggendo un libro troppo interessante sulla vita delle aringhe”.

...continua in edicola!


Last Minut di Silver!

Testi di Casty, disegni di Giacomo Michelon, colori di Paolo Ardiani per una storia più attuale che mai! 


VOGLIO STUDIARE E BALLARE

Cara Ross,
dopo qualche lettera di risposta ai problemi degli affezionati lettori di L.A. ora ho bisogno di un consiglio.
Ho 15 anni, quasi 16 ma questo non è il problema. Ho la fortuna di non essere in crisi con il mio corpo o con altro come accade spesso alla mia età. Faccio il Liceo delle Scienze Umane, vorrei diventare psicologa ma non ne sono ancora molto sicura. Contemporaneamente faccio ballo, è un hobby che spero possa trasformarsi in un lavoro. È proprio questo il problema. Ho paura che fare contemporaneamente Università e ballo non possa essere fattibile. Non voglio rinunciare a nessuno dei due.
Conosco alcune ragazze che riescono a far convivere studio e ballo, ma sono poche e hanno una forza di volontà incredibile. Purtroppo conosco anche molte ragazze che hanno dovuto abbandonare il ballo non senza qualche lacrima.
Aiutare gli altri mi è sempre piaciuto, ma poterli aiutare facendogli vivere un'emozione bellissima come quella del ballo sarebbe una cosa ancora più bella!
Un saluto anche a tutta la redazione con la speranza che questo giornalino non possa cessare di esistere.

Ali      

Inutile ballarci intorno… ops! Anch’io però che mi metto a usare ‘sti termini! Volevo dire che è inutile negarlo, hai ragione tu: studiare e ballare non è così facile, non se entrambe le attività si svolgono con impegno e serietà e, soprattutto, non se si affrontano separatamente. Nel senso che ballare in giro con il libro aperto intanto che non si legge neanche una riga è semplicissimo. Impegnativo è invece affrontare una scuola di ballo e contemporaneamente l’Università. Insomma ballare sul serio e studiare sul serio. Impegnativo, non impossibile. E poi, se ho capito bene, a te piacerebbe “usare” il ballo per aiutare gli altri, non diventare una ballerina di professione. E allora le cose un po’ si semplificano. Se mantieni la tua passione per il ballo senza consumarti i piedi e tutto quello che c’è sopra e - certo con qualche sacrificio - porti a compimento i tuoi studi di psicologia, che cosa ti vieterà in futuro di integrare le due cose, un po’ con l’esperienza che ti ritroverai e un po’ con qualche tipo di specializzazione? Penso a una psicologa simpatica che non rinuncia alla sua serata di ballo per esempio, o una professionista che sa quando consigliare un corso di tango al posto di una pillola. E sottolineo “sa”, naturalmente. Perché a improvvisarsi (e a fare danni) sarebbero capaci in tanti…
Perciò è impegnativo. Ma se parti già con questa consapevolezza e senza scoraggiarti, io dico che ce la puoi fare.


 Quando il problema è più grande di te e la posta “normale” non ti convince, usa la prioritaria e scrivi a “AIUTO PSIC” - Lupo Alberto
McK – viale Bianca Maria, 9
20122 Milano
oppure via mail a r.percoco@lupoalberto.it

4 commenti:

Anonimo ha detto...

chi ha colorato la copertina?

Giacomo Michelon ha detto...

il mittttico Paolo Altibrandi!( ultimamente lo fa spesso, ma di nascosto! ^_^ )

Anonimo ha detto...

ma perchè altibrandi colora solo le copertine?

Lusso ha detto...

A dirla tutta, questa cover è frutto di un lavoro di gruppo: i colori dei personaggi sono miei, poi modificati da Altibrandi che li ha montati su un suo sfondo. Siamo un bel team, diciamocelo.

Related Posts with Thumbnails