mercoledì 11 novembre 2009

Lupo Alberto su Facebook


No, non è stata aperta una pagina ufficiale di Lupo Alberto sul popolare social network, ma al contrario della superedattricepostinaepurebravissimascrittrice ross, Lupo Alberto è presente su Facebook con diverse pagine create da appassionati a cui ci si può iscrivere come fan.
E' un fatto piuttosto comune e accade per tutti i personaggi più o meno famosi.
Non è mia intenzione analizzare l'intero fenomeno, ma solo occuparmi di quanto riguarda il Lupo.

Se siete iscritti a FB, basterà inserire "Lupo Alberto" nella ricerca e vi salteranno fuori le pagine più popolari.
Quella con più fan ( 20.785 , recuperabile dagli iscritti a FB a questo link ) sembra morta, l'ultimo messaggio da parte del creatore di questa fan-page data 18 novembre 2008.
Nessuna particolare attività, se non saluti da parte dei fan, qualche foto ( anche con Silver ) e un elenco dei risultati ottenuti...siamo a 100, evviva, siamo a 1000 e via così.
Una roba indolore, una specie di bacheca dove scrivere semplicemente che mi piace Lupo Alberto.

La seconda per numero di fan ( al momento 14.082 ) è più recente ed è molto attiva, è quella che ha attirato la mia attenzione.
Come molti degli iscritti a FB capita che ci si iscriva ad una pagina / evento piuttosto in fretta, senza approfondire il dovuto.
Così ho fatto, vedendo il Lupo non c'ho pensato 2 volte e mi sono iscritto e ho postato il link del blog, sperando di incontrare entusiasti lettori, bramosi di conoscere il più possibile del loro personaggio preferito.
Niente.
Nel senso proprio niente, non sono stato filato manco di striscio.
Non che cercassi codazzi celebranti, ci mancherebbe, ma... caspita un autore entra nella pagina dei fan e manco un ehilà? Un che bello, che brutto il blog? Un che ci fai qui???
E' come se Little Steven postasse il link del blog della E Street Band sulla fan page del Boss e non accadesse nulla, ok un milione, un miliardo di volte più in piccolo, ma il senso è quello.
Il silenzio.
Il nulla.
Boh...mi sorge il dubbio di aver sbagliato posto e impegno 2 minuti nella lettura di questa pagina dedicata a Lupo Alberto.
Oltre a saluti, a buongiorno e buonanotte e il conteggio degli iscritti con la celebrazione dei risultati, sembra tutto come l'altra fan-page, ma qui in più propinano diverse volte al giorno link e barzellette quasi sempre sul volgare andante e comunque veramente poco attinenti a quello che è il personaggio, visto che qualunque cosa venga postata, viene postata come detta da Lupo Alberto.
Chi è iscritto a FB può farci un giro a questo link e trarre le sue conclusioni, per chi non fosse iscritto e non avesse la minima intenzione di farlo, ecco alcuni estratti da questa sconsiderata fan page, seguiti da una breve discussione tenuta dal sottoscritto con il gestore che - ahinoi - si spaccia per Lupo Alberto.

Barzellette:

UNA MASSIMA NATURALE Ogni mattina un pettirosso si alza e vola. Ogni mattina un canarino si alza e canta. Ogni mattina una colomba si alza e tuba. Non importa che uccello hai, l'importante è che si alzi.


La ragazza sta per andare al primo appuntamento. La mamma tutta preoccupata le dice:
- Senti, certe volte i ragazzi si approfittano. Devi essere attenta. Se lui cerca di toccarti il seno devi dirgli: "Ci sono le spine che pungono!", e se cerca di toccarti tra le gambe digli: "No là c'è un forno che scotta!".
Sul tardi la figlia rientra a casa. Allora la mamma le chiede:
- Com'è andata?
La figlia:
- Bene, mamma, i tuoi consigli sono stati molto utili!
- In che senso?
- Lui voleva toccarmi il seno e allora io gli ho detto: "No, ci sono le spine che pungono!". Poi ha voluto toccarmi tra le gambe ed io gli ho detto: "No, questo è un forno che scotta!". Allora lui mi ha detto: "Perché non mi fai cuocere la salsiccia?".
- E allora? Cosa è successo?!?
- L'avrà cotta per quasi due ore, ma quando me l'ha fatta assaggiare era ancora cruda.


"Papà sono uscita col mio ragazzo, ha detto che ho una bella carrozzeria e due belle sospensioni". Il papà: "Di' al tuo ragazzo che se alza il cofano e tocca il motore gli rompo la marmitta".


Un uomo e` in vena di confidenze col suo migliore amico: "Questa sera ne faccio cornuti sette con una botta sola!". "E come fai?". "Mi scopo mia moglie..."



Tre vecchietti, tutti abbondantemente sopra la soglia dei settant`anni, stanno ad un tavolo d`osteria davanti a un mezzo litro di vino rosso e discutono dei guai provocati dall`avanzare dell`età:
-io-
esordisce il primo
-tutte le mattine mi alzo all`alba, prendo il mio cane e vado a caccia. Ma mentre una volta tornavo sempre col carniere pieno, ora non ci vedo più bene e non piglio neanche una lepre zoppa a me è la vista che mi rovina, è la vista....
-io-
si lamenta il secondo
-avevo uno stomaco di ferro, riuscivo a mangiare di tutto e mi facevo certe scorpacciate di polenta con le costine di maiale.... Ora la sera sono costretto a cenare con una minestrina a me è lo stomaco che mi rovina, è lo stomaco....
-io-
conclude il terzo
-starei abbastanza bene, pensate che questa mattina ho visto la figlia della mia vicina che lavava i panni al ruscello, senza pensarci due volte.... mi sono avvicinato da dietro e me la son fatta, ma lei si è voltata e mi ha detto: "Ah peppì, è la terza volta che lo facciamo da stamattina!!!!" a me è la memoria che mi rovina, è la memoria....


La discussione tra me e..."Lupo Alberto" ( per gli iscritti a FB il link.)


Giacomo Michelon: sarebbe interessante sapere perchè hai aperto questa pagina dedicata al Lupo...


Lupo Alberto: semplice Giacomo, per farci quattro risate insieme... non ci guadagno niente di sicuro tranne la vostra amicizia che vale più di ogni cosa... ciao


Giacomo Michelon:No, non mi riferisco a soldi...per carità...mi sembra solo che la pagina sia un po' fuori stile rispetto al Lupo...insomma troppo pecoreccia...Alberto non è così...la pagina di Marta la trovo in linea, questa poco.
Mi piacerebbe fosse più dedicata al personaggio per com'è in realtà.
Adesso sto uscendo, ma se vuoi ne parliamo.
Sembra per argomenti più la pagina di Enrico!
^___^


Lupo Alberto:che ti debbo dì Giacomo, evidentemente sto Lupo Alberto si è evoluto adeguandosi ai tempi. Lupo Alberto è stato spesso testimonial di iniziative come ad esempio la campagna per lotta contro l'Aids e la sensibilizzazione a usare il preservativo ("Cosa aspetti a metterlo? Che sia firmato Nike?", ecc...) per il Ministero della Sanità italiano, di cui sono stati diffusi migliaia di opuscoli in tutte le scuole italiane nel 1991 e cartelloni pubblicitari nel 2000, 2001 e 2002. Lupo Alberto è il principale testimonial dell'Associazione Italiana Narcolettici per la lotta alla narcolessia per la quale è stato protagonista di uno spot pubblicitario andato in onda sui principali canali televisivi italiani. Lupo Alberto appare sul settimanale "TV Sorrisi e Canzoni": Attenti al lupo è una pagina a fumetti a colori dove Alberto, Marta, Enrico e Cesira (raramente gli altri) si rivelano teledipendenti e parlano dell'attualità legata al mondo della televisione. A fine anni novanta l'Artena iniziò la produzione di oggetti per la scuola e di cartolibreria usando il marchio Lupo Alberto, soprattutto nella produzione di diari, quaderni, astucci e zaini mentre la Biembi ha prodotto peluches e altri tipi di gadgets. Successivamente, i personaggi della Fattoria McKenzie si sono estesi ad altre realtà commerciali, come per esempio caramelle e gomme da masticare. Tutte cose che hanno poco da condividere col personaggio... concludendo sarà pure pecoreccia la pagina, ma l'importante e che cmq riesce a far sorridere... ciao con simpatia


Giacomo Michelon:Mi dispiace ma il Lupo non si è mai e mai si adeguerà a questo imbarbarimento della società che più che evoluzione chiamerei involuzione.
Il Lupo ha un umorismo decisamente più raffinato, al massimo qualche rara battuta un po' più volgare è lasciata ad Enrico.
L'elenco qui sopra fa supporre che tu conosca il personaggio solo attraverso le sue attività promozionali e non attraverso le storie a fumetti di cui è protagonista dal 1974 ad oggi, poi lo fai a me...sei un pochino superficiale.
L'importante è sorridere, certo, ma se si riesce a farlo con stile è meglio, no?
Non è mia intenzione romperti gli zebedei, mi fa piacere - e già l'ho detto - che esistano ancora fan di Lupo Alberto, che si aggreghino attorno alla sua immagine, mi piacerebbe solo che fossero più consapevoli della reale immagine del Lupo.


Lupo Alberto:è la tua opinione e la rispetto, cmq questa è la pagina ridiamo tutti e siamo contenti, poi per gli approfondimenti si viene sul tuo blog ufficiale che hai pure pubblicizzato attraverso questa pagina allegando il link...cmq pecoreccia mi sa che è pesante, visto che ci sono 14000 amici che si divertono... ciao e per me chiudo qui il discorso... mi ... scivola, sinceramente, superficialmente questo voler criticare, specialmente quando si è tutti felici e contenti... se vuoi farti quattro risate pecorecce, sei il benvenuto sempre... ciao



Giacomo Michelon:Per fare una pagina dove tutti e ridiamo e siamo contenti avresti potuto usare che ne so, Massimo Boldi, Alvaro Vitali, Emilio Fede.
Una pagina così non può essere la pagina di Lupo Alberto.
Purtroppo usi il personaggio senza conoscerlo e non riesci a capire.
La mia non è un' opinione è una constatazione.
Ciao....

Ps: il grande fratello viene seguito da molte più persone che i tuoi 14mila iscritti, ma non è per questo che sia un programma di qualità.



Penso di aver già espresso chiaramente la mia disperazione sul perchè uno scelga un'icona senza manco sapere cosa rappresenti, i più attenti si saranno accorti che questo signore ignora completamente l'esistenza del mensile e dei vari albi e libri.
Per lui il Lupo è solo il merchandising. Al massimo arriva alla pagina di Sorrisi.
Triste è avvallare come consono al nostro caro Lupo uno stile da Buona domenica perchè si hanno molti iscritti.
Tristissimo è che i 14 mila iscritti appaino apparentemente felici ed entusiasti di questo andazzo.



Indossate lo scolapasta e affiancate Enrico in battaglia.


Giacomo Michelon

6 commenti:

Ketty Formaggio ha detto...

...insomma, poichè il Lupo è famoso si è slegato dalla sua natura ed è diventato da personaggio dai fumetti a "fumettazzo" nella sua accezione più sguaiata e caciarona.
E' un vero peccato.

Pietro ha detto...

Forse è solo un esempio di superficialità. Si prende a prestito un nome o un'icona che si conosce per sentito dire e, dissociandola dalla sua natura, la si utilizza a proprio gusto. Forse l'utilizzo del lupo in vari campi può ingenerare confusione, soprattutto se, come credo, chi apre queste pagine non legge fumetti. Non capisco il collegamento tra chewing-um e barzellette pecorecce, ma se è per quello, non capisco neanche quello tra Bondi e cultura...

Carmelo ha detto...

E' quello che penso pure io, molti di Lupo Alberto non conoscono le storie o le strisce a fumetti, ma solo attraverso le varie campagne promozionali e pubblicitarie, tra l'altro è molto usato per la sua semplicità di viso e animo, cioè va bene per tutto, dalle gomme ai palloncini di cuore per gli innamorati fino ai quaderni...

Giacomo Michelon ha detto...

Sulla pagina di FB da me sopracitata hanno avuto il buon senso di cambiare le immagini...insomma stanno usando solo il nome e non più i nostri disegni.
E' già qualcosa.

Anonimo ha detto...

Sinceramente, forse sarà cambiato qualcosa, ma non vedo nulla di quello che scrivi, anzi effettivamente sono tutti strafelici... mi sono iscritta anch'io cmq... By Anna Cecere

Giacomo Michelon ha detto...

Cara Anna, prova a cambiare menù ( basta con le carote di Glicerina )e prova a leggere qualcosa del Lupo ( Alberto, mensile...o libri ), vedrai che dopo riuscirai a scorgere qualcosa anche tu.

Related Posts with Thumbnails